Per poter compilare una fattura aggiungendo delle operazioni esenti da IVA è necessario indicare la motivazione.


Quando compiliamo una fattura elettronica su Finom e inseriamo l'IVA allo 0% per un prodotto/servizio venduto, apparirà in automatico la dicitura "Scegli motivo" immediatamente sotto la casella dedicata all'IVA. Cliccando su questo bottone verrà mostrato un menù a tendina da cui selezionare la natura IVA.

Le motivazioni per le esenzioni sono in generale sette. Ognuna di queste sette motivazioni, a sua volta, ha delle "sotto motivazioni" da selezionare per casi specifici e in base al tipo di prestazione/servizio offerti.

Tutte le motivazioni sono riportate nel menù a tendina.

L'elenco completo delle motivazioni è il seguente:

N1 - operazioni escluse da IVA ex art. 15, D.P.R. n. 633/1972


N2.1 non soggette ad IVA ai sensi degli articoli da 7 a 7- septies del D.P.R. n. 633/1972
N2.2 non soggette - altri casi

N3.1 non imponibili - esportazioni
N3.2 non imponibili - cessioni intracomunitarie
N3.3 non imponibili - cessioni verso San Marino
N3.4 non imponibili - operazioni assimilate alle cessioni all’esportazione
N3.5 non imponibili - a seguito di dichiarazioni d’intento
N3.6 non imponibili - altre operazioni che non concorrono alla formazione del plafond

N4 - operazioni esenti da IVA

N5 - operazioni soggette al regime del margine / IVA non esposta in fattura

N6.1 inversione contabile - cessione di rottami e altri materiali di recupero
N6.2 inversione contabile - cessione di oro e argento puro
N6.3 inversione contabile - subappalto nel settore edile
N6.4 inversione contabile - cessione di fabbricati
N6.5 inversione contabile - cessione di telefoni cellulari
N6.6 inversione contabile - cessione di prodotti elettronici
N6.7 inversione contabile - prestazioni comparto edile e settori connessi
N6.8 inversione contabile - operazioni settore energetico
N6.9 inversione contabile - altri casi

N7 - IVA assolta in altro stato UE


Come vedi, trattandosi di un elenco molto dettagliato, per individuare la giusta motivazione, ciò che ti consigliamo di fare è rivolgerti al tuo commercialista.

In ogni caso qui di seguito ti indichiamo quali motivazioni utilizzare per i casi più comuni:

  • Regime forfettario: N2.2 non soggette - altri casi.

  • Reverse Charge: per il reverse charge bisogna selezionare una delle nature N6 a seconda del proprio tipo di attività. L'opzione generica è la "N6.9 inversione contabile - altri casi".

  • Rimborso spese: N1 - operazioni escluse da IVA ex art. 15, D.P.R. n. 633/1972.

  • Split Payment: per quanto riguarda la natura IVA da applicare per lo split payment ti consigliamo di confrontarti con il tuo commercialista.

Non dimenticare: quando l'IVA è allo 0% è necessario, se la fattura supera i 77,47€, inserire la marca da bollo in fattura. Per scoprire come fare, puoi leggere il nostro articolo qui.

Se hai ancora dubbi su quale motivazione applicare alla tua fattura, o hai bisogno di aiuto per la compilazione della tua fattura.

Hai trovato la risposta?